Come pulire i mobili in teak

Se sei un amante di metà del secolo moderno design, probabilmente hai alcuni pezzi di teak che chiedono un aggiornamento. Un punto fermo nei mobili di metà secolo, il teak è più comunemente oliato piuttosto che sigillato con vernice e deve essere trattato stagionalmente, circa ogni 4 mesi per uso interno. Il legno resistente è anche noto per la sua versatilità nei mobili da esterno, anche per essere utilizzato in aree ad alta usura come bagni, cucine e barche (questi devono essere puliti e preparati più spesso per mantenere la sua finitura impermeabile). Ecco come trattare il tuo teak in modo rapido e corretto per goderne negli anni a venire.

Materiali

  • Olio di teak
  • Spazzola con setole morbide in nylon
  • Candeggiare
  • Detergente delicato
  • acqua
  • Pennello
  • Grazie panno
  • Giornale o asciugamano drop
    Casa Bella/Sara Rodrigues

    Sigilla i tuoi mobili

    Una volta asciutto, rimetti il ​​pezzo su un giornale o su un panno. Usando un pennello, applica l'olio di teak generosamente con tratti uniformi. Se l'olio inizia a gocciolare o a gocciolare, puliscilo con un panno antiaderente pulito. Lasciare indurire per almeno 6 ore o tutta la notte. Ripetere ogni 4 mesi o quando si verifica l'accumulo.



    Se il tuo pezzo ha uno strato irregolare, liscialo con un panno antiaderente imbevuto di acquaragia e lascia asciugare.



    Casa Bella/Sara Rodrigues

    Segui House Beautiful su Instagram .





    Questo contenuto viene creato e gestito da una terza parte e importato in questa pagina per aiutare gli utenti a fornire i propri indirizzi e-mail. Potresti essere in grado di trovare maggiori informazioni su questo e altri contenuti simili su piano.io Pubblicità - Continua a leggere sotto

    Articoli Interessanti